Macchine agricole: FederUnacoma chiede lo sblocco della produzione

Le forniture di macchine, attrezzature e ricambi agricoli sono fondamentali per la tenuta della filiera agroalimentare. Lo sostiene la Federazione italiana dei costruttori e lo confermano le organizzazioni professionali agricole nazionali ed europee, ma la meccanica agricola non rientra nell’elenco delle produzioni essenziali previste dal DM del 25 marzo. Una scelta incomprensibile per FederUnacoma che, con una lettera del Presidente Alessandro Malavolti trasmessa ieri al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, chiede che il decreto possa essere immediatamente corretto, e che sia consentito alle industrie del comparto di riprendere la produzione, sia pure con una cospicua riduzione dei volumi e sempre nell’osservanza rigorosa delle misure di prevenzione e sicurezza per i lavoratori.