FederBio: bene il fondo per le mense scolastiche. Ora però si approvi la legge sul biologico

Mense scolastiche sempre più bio. Grazie all’intesa raggiunta in Conferenza Unificata sul decreto del Ministero delle Politiche Agricole di concerto con il Ministero dell’Istruzione, è stato messo a disposizione delle Regioni un fondo di 5 milioni di euro per sostenere le scuole italiane che hanno preferito menù biologici per le proprie mense per l’anno 2020.
Il fondo consentirà di ridurre i costi a carico delle famiglie che hanno scelto un’alimentazione sana e sostenibile a base di prodotti biologici.

FederBio esprime soddisfazione per l’iniziativa che si allinea con le strategie europee Farm to Fork e Biodiversità che puntano a fare della bioagricoltura il motore della ripartenza del sistema agroalimentare europeo incrementando la superficie coltivata in biologico. La Federazione ritiene inoltre importante che parte del fondo sia stato destinato alle iniziative di informazione e promozione di una sana e corretta alimentazione a base di prodotti biologici.

“Valorizzare le mense biologiche certificate, non dà solo la possibilità di estendere la scelta di cibo sano e di qualità a studenti e insegnanti, ma contribuisce concretamente a sostenere la filiera biologica dall’agricoltore al produttore. È un passo in avanti significativo per l’Italia che tarda ad allinearsi alle strategie europee di attuazione del Green Deal. Ci aspettiamo adesso che l’attenzione si concentri sull’approvazione definitiva della legge sul biologico, già sancita a larga maggioranza alla Camera, ma ferma da oltre due anni in Senato. La sua veloce approvazione contribuirebbe a fare dell’Italia, paese fortemente vocato al biologico con una superficie dedicata del 15,5%, il vero baricentro dell’agroecologia in Europa”, ha dichiarato Maria Grazia Mammuccini, Presidente di FederBio.